Sei in: Birra | Produttori ed etichette
Carlsberg Italia: rivoluzione della birra alla spina

carl.jpgCarlsberg Italia ha messo in atto una rivoluzione nel mondo della birra alla spina grazie alla quale la birra servita nei locali avrà una qualità eccellente nel tempo, a vantaggio di  un gusto più fresco. La novità è stata presentata a Carlsberg Drink Different Area di Milano: si tratta di una tecnologia innovativa, la Modular 20, che permette di spillare birra eccellente e ridurre contemporaneamente l’impatto ambientale della birra alla spina durante le fasi di infustamento, distribuzione e consumo presso il punto vendita.

 

A presentare questa nuova tecnologia l’Amministratore Delegato di Carlsberg Italia, Alberto Frausin, Cosimo Finzi, Ricercatore presso AstraRicerche, Luca Giaccone, assaggiatore per Unionbirrai, per la European Beer Star e per il Camra, oltre che curatore della Guida alle Birre d’Italia di Slow Food Editore e Fabio Iraldo, Direttore di Ricerca presso IEFE – Istituto di Economia e Politica dell’Energia e dell’Ambiente – Università L. Bocconi.

 

La birra sarà contenuta in fusti in PET totalmente riciclabili, ideati e realizzati da Carlsberg, che permettono un’innovativa spillatura senza CO2 aggiunta.

 

Il PET rispetto all’acciaio, garantisce massima protezione del contenuto, maggiore durata del fusto chiuso (9 mesi contro 6 mesi dell’acciaio) ed una più lunga vita utile una volta aperto (31 giorni contro i circa 4 dell’acciaio). I fusti in PET, inoltre,  sono molto più leggeri nel trasporto su gomma e, grazie al modulo di lavaggio con compressore integrato incluso nel sistema, è possibile un lavaggio automatico e in autonomia che permette un abbattimento degli sprechi di birra legati al lavaggio dell’impianto.

 

La birra è spillata comprimendo con aria il fusto e in questo modo mantiene il livello naturale di anidride carbonica ed è quindi  organoletticamente perfetta.

 

«Mi piace dire che, grazie a questa innovazione, in Italia non si verrà più solo per godere della sua splendida cucina e per gustarne gli ottimi vini, ma anche per bere la migliore birra alla spina! » ha dichiarato Alberto Frausin, Amministratore Delegato di Carlsberg Italia. «L’intento di Carlsberg è perseguire la qualità e la sostenibilità in ogni passaggio della catena del valore, dalla logistica alla produzione: per noi è un percorso già iniziato e continuamente in corso. Siamo particolarmente orgogliosi che sia proprio Carlsberg in Italia a guidare questo processo di cambiamento, assumendo una leadership di grande responsabilità e importanza. Di questo devo dare merito anche ai tanti imprenditori locali che hanno deciso di scommettere sulla nostra nuova proposta e di premiare la qualità di Carlsberg, anche a fronte di quelle complessità che l’innovazione porta inevitabilmente con sé».

 

Uno studio comparativo tra fusti in PET e fusti in acciaio ha mostrato che i fusti di nuova generazione risultano meno impattanti per quanto riguarda il consumo totale di risorse (-44%), l’utilizzo totale di energia (-21%), il potenziale di effetto serra (-28%), emissioni in atmosfera (-31%), il potenziale di acidificazione (-11%), i rifiuti generati (-19%), e infine i rifiuti pericolosi generati (-47%).

 

Carlsberg Italia è infatti la prima azienda birraria a livello mondiale ad aver conseguito la Dichiarazione Ambientale di Prodotto (EPD) da parte dello IEC (International EPD Cooperation), la massima autorità internazionale nella certificazione delle prestazioni ambientali del prodotto.


29/09/2011

Torna SU ↑



MONDOHORECA
Attualità
Opinioni, studi ed analisi
News e curiosità
BEVERAGES
Acque minerali
Bibite, Energy e Soft Drink, Succhi
BIRRA
Produttori ed etichette
Birra News
SPIRITS
Produttori e spirits
Barman e Bartender
VINI&Co.
Cantine ed etichette
Eno News
LOCALI&PROFESSIONI
Ristoranti, Pizzerie
Bar e locali serali
Arredi e attrezzature
FOOD
Prodotti
Pizza, appetizer, dessert
Gourmet
EVENTI
Fiere
Eventi
DIST. DI BEVANDE
Federazione
Consorzi
Distributori
MASTER FUORI CASA
Feed RSS