Sei in: Vini & Co | Eno news
Quando il cocktail diventa di...vino

Sempre più spesso il gusto di un rosso pregiato, dello spumante o delle grappe trionfano in mix non convenzionali e coloratissimi, per preparare fantasiosi cocktail dove quello che sembra fatto per essere gustato vicino al tepore di un camino, si trasforma in un drink fresco e dissetante.

cocktailvino.jpgCome il mojito, o meglio, l`altro volto del mojito: al posto del rum, un vino rosso da dessert, amabile, dal gusto elegante e raffinato. E non solo, lo chef Moreno Cedroni ha preparato delle speciali gelatine per Bonaventura Maschio e, con Prime Uve Oro, ha ideato l`ennesima variante del famoso cocktail: In questo caso, come ingrediente nel mojito al posto del rum appena invecchiato, ecco le Prime Uve Oro, distillato che unisce la freschezza e la brillantezza della gioventù dell’uva fresca con i profumi più riflessivi ed evoluti del legno. Quindi, tanta frutta e note floreali, ma anche miele e vaniglia, ideali in abbinamento con lo zucchero di canna del cocktail e per contrastare la menta (allo stesso tempo sottolineata in maniera nuova dall’acquavite d’uva). Il Mojito Prime Uve prevede, inoltre, l’aggiunta di succo di pera per amalgamare ancora meglio la componente del distillato con quella analcolica.

 

Una sorta di sgroppino, invece, lo si crea con spumante e frutta fresca di stagione, in versione “cremolada”: si procede sbucciando pesche e albicocche, lasciando solo la polpa a congelare e, successivamente, da tritare. Questa sorta di granita diviene la base da mettere nel bicchiere su cui versare lo spumante.

 

Con la grappa, il distillato per eccellenza, ci si può sbizzarrire seguendo i suggerimenti del barman Andrea Sacco. Innanzitutto, usiamo un tumbler basso. Pestiamo il lime a cubetti e lo zucchero di canna sul fondo del bicchiere. Aggiungiamo sour mix (miscela di glucosio, acqua e lime) e pestiamo ulteriormente. Poi abbondante ghiaccio pilé, 6 cl di grappa Of Amarone Barrique Bonollo e shakeriamo energicamente il tutto. Aggiungiamo una fetta d’arancia per conferire ulteriore carattere agrumato. Se invece della grappa invecchiata preferite usare il vostro amaro del cuore, potete preparare un fresco cocktail usando del ghiaccio intero, 10 cl di mix lime e sciroppo di zucchero, 1 cl di amaro, una fetta d’arancia e sette/otto foglie di menta da mescolare delicatamente nel bicchiere.

 

Dato che stiamo mescolando momenti e stagioni, perché non riscoprire il gusto del “punch” in chiave estiva? The Fooders, dinamico duo di gastronomi romani, propone una serie di punch meraviglios. Per esempio, il Punch all’arancia e fiori di sambuco ottenuto con 2 litri di un vermentino in purezza, 2 bicchieri di brandy, 2 arance intere, sciroppo di fiori di sambuco, boccioli di rosa essiccati posti in una caraffa. Oppure il “Vino di lamponi”, ottenuto usando 2 bottiglie di Albatrello (un Montecucco Doc a base sangiovese, alicante e altre uve della zona), 750 g di lamponi passati al setaccio, 750 g di zucchero e foglie di basilico. Per ottenerlo si fa bollire per un?ora il vino con i lamponi, lavati e setacciati, per poi lasciare il tutto a riposare per due giorni in ambiente fresco e aerato. Dopodiché si filtra, si aggiunge lo zucchero, si mescola bene col cucchiaio di legno e si fa bollire ancora venti minuti. Dopo il raffreddamento e un’altra filtrazione si addiziona di acqua minerale e lo si serve con foglie di basilico. Per gli amanti dell’aromaticità balsamica e mediterranea, ecco il Punch alle erbe, per il quale si usa 1 litro di  vino bianco a base chardonnay e fiano di un certo corpo e struttura, con una bottiglia di prosecco, 125 gr di melissa e salvia, 250 g di menta, 60 g di rosmarino, 125 grammi di foglie di geranio rosa, tutti mescolati a temperatura ambiente e fatti riposare per un notte. Il giorno successivo si aggiungono 250 g di fragole o frutti rossi e 125 g di miele, facendo attenzione che si sciolgano completamente. Servire molto freddo in piccoli bicchieri e decorare con fiori di stagione.

 

Ovviamente, innumerevoli sono le versioni di cocktail dove il prosecco ne è protagonista, come l`amatissimo Spritz. Il prosecco, infatti, abbinato a zucchero, frutta fresca, spezie e aromi naturali diviene l`alleato ideale per un gusto nuovo e raffinato che accompagna la nostra estate.


16/07/2012

Torna SU ↑



MONDOHORECA
Attualità
Opinioni, studi ed analisi
News e curiosità
BEVERAGES
Acque minerali
Bibite, Energy e Soft Drink, Succhi
BIRRA
Produttori ed etichette
Birra News
SPIRITS
Produttori e spirits
Barman e Bartender
VINI&Co.
Cantine ed etichette
Eno News
LOCALI&PROFESSIONI
Ristoranti, Pizzerie
Bar e locali serali
Arredi e attrezzature
FOOD
Prodotti
Pizza, appetizer, dessert
Gourmet
EVENTI
Fiere
Eventi
DIST. DI BEVANDE
Federazione
Consorzi
Distributori
MASTER FUORI CASA
Feed RSS