Sei in: Mondo Horeca | Opinioni, studi ed analisi
Italgrob a Rimini

­­

Ancora una volta Rimini e per l’occasione la nuovissima manifestazione Rhex, è stato luogo di incontro dei distributori associati alla federazione. La riunione, tenutosi il 23 Febbraio 2013, presieduta da presidente Giuseppe Cuzziol e dal direttore generale Dino Di Marino, ha visto la partecipazione dei presidenti e dei direttori dei consorzi federati oltre che di tutto il consiglio Italgrob al gran completo. A far da cornice, nella sala Diotallevi, un folto numero di distributori associati e soprattutto gli esponenti del consorzio CODIT che da quest’anno è rientrato a far parte della federazione nazionale.

DSC_1831.jpg

I lavori sono stati aperti dal presidente Giuseppe Cuzziol il quale ha esordito salutando tutti i presenti e ringraziandoli vivamente per il prodigo impegno a favore della Federazione. In particolare si è congratulato con i suoi collaboratori per l`ottima riuscita dell`International Horeca Meeting dello scorso 21/22 Gennaio 2013. Un evento, il cui incontestabile successo, ha visto la partecipazione di circa 630 persone tra Industria, distribuzione e influenti del settore. “Con orgoglio – ha riferito Cuzziol – ho riscontrato una nuova e particolare coesione e volontà all`interno della Federazione, tutto ciò non può che farmi piacere, ma ciò che mi rende ancor più felice è la partecipazione dei giovani alla vita e alle sorti di questa Federazione.”  Con queste parole Cuzziol ha voluto ribadire, quanto i giovani ragazzi del Corso Horeca Distech (il cui nobile fine è quello di formare Manager con competenze specialistiche nel settore della distribuzione bevande) proprio in occasione dell’IHM, sono stati protagonisti attivi e propositivi.

 

L’organigramma

Durante la riunione è stato poi presentato il nuovo organigramma della federazione che vede ovviamente Giuseppe Cuzziol presidente nonché componente del consiglio direttivo di cui fanno altresì parte: Franco Tucci, Giuliano Fusari, Michele Avena, Paola Giacchero. A Dino Di Marino la responsabilità della direzione generale della Federazione insieme al compito di direttore responsabile della rivista GBI e del portale Italgrob.it; mentre ai presidenti dei consorzi federati è demandata la responsabilità di costituire l’Assemblea, e precisamente: Roberto Allievi (ADB), Lorenzo Verardo (Beverage Network), Claudio Santo Caruso (Codit), Cleto Mario Nigro (Di.Al.), Edoardo Solei (Horeca.it), Romolo Lanciotti (Intesa), Andrea Menici (Rasna) e Leopoldo Pasquini (San Geminiano). Fra le novità da segnalare la creazione dello staff tecnico composto dai direttori dei consorzi Federati: Paolo Marelli, Riccardo Marinoni, Pietro Flaccadori, Giovanni Marco Esposito, Giorgio Carlino, Mario Carbone, Giacomo Grossi e Stefano Betti; quest’ultimo pur non avendo compiti di dirigenza all’interno del proprio consorzio (SG) è stato dallo stesso espressamente indicato.

Il direttore Generale Di Marino ha chiarito che Il compito dello staff tecnico sarà quello di organizzare e portare avanti tavoli di lavoro che possano, ad esempio, riguardare/affrontare argomenti come: l`Antitrust per segnalazioni pratiche sleali Art. 62; i format unici dei contratti nazionali centrali; i contratti dei distributori verso quelli dei punti vendita; i format dei comodati d`uso e altri argomenti atti alla semplificazione della burocrazia. A completare l’organigramma Luisa Primiceri e Raffaella Lizza, con i compiti rispettivamente di executive assistant e executive support.

 

Le convenzioni

Dopo la presentazione dell’organigramma sono state mostrate in anteprima le particolari convenzioni che la Federazione ha stipulato per i propri soci per il 2013, fra le quali spicca il progetto di formazione finanziata con l`adesione a Fon.Ar.Com., fondo paritetico interprofessionale nazionale per la formazione continua che offre la possibilità alle piccole e medie imprese di accedere alla formazione finanziata. Tale accordo consente di superare i vincoli e le procedure restrittive di altri fondi attraverso soluzioni operative e modalità gestionali flessibili. Fra i vari interventi da segnalare l’idea del consigliere Franco Tucci, il quale ha proposto di istituire "l`Oscar dei distributori d`eccellenza". Un riconoscimento da assegnare a quelle aziende che sono riuscite nel corso degli anni ad attuare progetti e/o promuovere idee atte a favorire la crescita e l’evoluzione della categoria dei distributori di beverage.

DSC_1813.jpg

Nuova immagine per Italgrob

A conclusione dell`Incontro è stata presentata la nuova immagine istituzionale della federazione, i cui elementi di comunicazione sono finalizzati a rimarcare il ruolo e l’importanza di Italgrob. Un messaggio diretto ai distributori che hanno scelto di far parte della federazione gratificandone il loro senso di appartenenza, ma ancor più un messaggio che vuole sensibilizzare e favorire l’ingresso in Italgrob di nuovi associati.  Il Pay Off "Le ragioni di una scelta" rimarca, ove ce ne fosse bisogno, perché è utile e conveniente associarsi a Italgrob. Ragioni che, in conclusione di questo articolo, vale la pena ricordare: Per ragioni di appartenenza, per rafforzare il lavoro dei Distributori Federati facendo gruppo e condividendo le problematiche; per ragioni di opportunità, per guardare al futuro con fiducia e ottimismo, potendo disporre di una Rivista come GBI, del Portale Italgrob.it e soprattutto avendo la possibilità di partecipare al Corso Horeca Distech in maniera gratuita; per ragioni di portafoglio, in quanto con una `simbolica` cifra versata per l`affiliazione, si ha diritto ad usufruire delle convenzioni stipulate che ad oggi sono: Eni, Wind, Samsung, Ald Automotive, Renualt, Marriott. Convenzioni visionabili anche nell`Area Riservata del portale Italgrob accedendo con le credenziali assegnate e presenti sulle Card Italgrob nominative destinate agli Associati; per aumentare in qualità e quantità la formazione degli Operatori  dei Consorzi e dei Distributori affiliati a Italgrob. Tutto ciò sarà possibile aderendo al Fondo Fon.Ar.Com., un sistema di finanziamento “innovativo ed unico” che integra efficacia di programmi, efficienza realizzativa e risparmio nei costi; per collaborare in via esclusiva con i Partner Ufficiali della Federazione: Cerved Group, IRI, Studio Legale Gaetano Forte, Trade Lab.  Insomma “ragioni” più che importanti per essere parte di Italgrob.

 

Cena di gala con gli amici di Rimini Fiera 

Dopo l’incontro, la delegazione Italgrob ha concluso la giornata con una cena di gala presso il Grand Hotel di Rimini, ospite di Rimini Fiera. A far gli onori di casa il presidente Lorenzo Cagnoni insieme a Patrizia Cecchi, Direttore Business Unit e Orietta Foschi, Project Manager di Rimini Fiera. L’incontro conviviale presso il Grand Hotel rientra nei più consolidati rapporti di stima e collaborazione fra Italgrob e Rimini Fiera. Una vicinanza che l’Ente riminese, con i suoi massimi dirigenti, ha voluto palesare quest’anno con la consegna di un riconoscimento per il ventennale della Federazione, consegnato dal presidente Cagnoni, direttamente al presidente Cuzziol.

cuzziol-premia.jpg


19/03/2013



Torna SU ↑



MONDOHORECA
Attualità
Opinioni, studi ed analisi
News e curiosità
BEVERAGES
Acque minerali
Bibite, Energy e Soft Drink, Succhi
BIRRA
Produttori ed etichette
Birra News
SPIRITS
Produttori e spirits
Barman e Bartender
VINI&Co.
Cantine ed etichette
Eno News
LOCALI&PROFESSIONI
Ristoranti, Pizzerie
Bar e locali serali
Arredi e attrezzature
FOOD
Prodotti
Pizza, appetizer, dessert
Gourmet
EVENTI
Fiere
Eventi
DIST. DI BEVANDE
Federazione
Consorzi
Distributori
MASTER FUORI CASA
Feed RSS