Sei in: Mondo Horeca | Attualità
Spritz taroccati: emessi 8 decreti penali

È successo a Padova dove, ordinando uno degli aperitivi più famosi come lo Spritz, ci si ritrovava nel bicchiere un mix diverso contenente bevande che non erano affatto gli originali Aperol o Campari. Otto i bar condannati.

Spritz.jpg

Nell`arco di un anno i bar più gettonati dal "popolo degli spritz" sono finiti sotto la lente d`ingrandimento della procura per aver offerto aperitivi taroccati: hanno comprato a pochi euro intere casse di bevande alcoliche dal colore rosso, venduti sugli scaffali dei discount. Poche, invece, le bottiglie originali di Aperol e Campari.
L`indagine è partita da un esposto proprio dell’Aperol e dai sospetti di un finanziere che si era accorto come il suo spritz fosse composto da una miscela di ingredienti di sottomarca, venduto però a prezzo salato. Il giudice, su richiesta del pubblico ministero, ha emesso otto decreti penali di condanna. L`importo della sanzione, che estingue il reato, è di 750 euro. La contestazione, dunque, non è quella di aver somministrato queste bevande, ma di averle spacciate per Aperol o Campari.
Dopo questo scandalo pare che, in alcuni bar, sul listino sia comparso "l`aperitivo della casa" che riporta, a volte, proprio il nome del bar, eliminando così i nomi di Aperol e Campari per evitare problemi. Almeno per quanto riguarda la frode in commercio.

02/05/2013

Torna SU ↑



MONDOHORECA
Attualità
Opinioni, studi ed analisi
News e curiosità
BEVERAGES
Acque minerali
Bibite, Energy e Soft Drink, Succhi
BIRRA
Produttori ed etichette
Birra News
SPIRITS
Produttori e spirits
Barman e Bartender
VINI&Co.
Cantine ed etichette
Eno News
LOCALI&PROFESSIONI
Ristoranti, Pizzerie
Bar e locali serali
Arredi e attrezzature
FOOD
Prodotti
Pizza, appetizer, dessert
Gourmet
EVENTI
Fiere
Eventi
DIST. DI BEVANDE
Federazione
Consorzi
Distributori
MASTER FUORI CASA
Feed RSS