Sei in: Birra | Produttori ed etichette
A Firenze si decreta il campione italiano dell’International Master Bartender

Oggi, 9 settembre, 10 bartender provenienti da tutto il Paese, si sfideranno a Firenze: il migliore rappresenterà l`Italia alla finale mondiale della competizione ideata ed organizzata da Pilsner Urquell.

 

Pilsner-Urquell-bartender-che-spilla.jpgIl concorso italiano dell’International Master Bartender è in questi giorni nel momento clou: si gareggia per il titolo nazionale. È una scelta esclusiva che porta questi professionisti a distinguersi dalla massa e a puntare ad essere i migliori. Con questa filosofia Pilsner Urquell, già forte di un prodotto premium per unicità, qualità e posizionamento, ha scelto di creare un contest il cui protagonista fosse il bartender.

 

Pilsner Urquell, che fa dell’eccellenza il suo biglietto da visita, non poteva che rivolgersi a chi ha più a cuore il prodotto, lo ha scelto, ne è il primo ambasciatore e sa bene che per trasferire al cliente la piena esperienza ed il sapore autentico della birra deve conservarla, spillarla e servirla con la massima cura.

Il concorso è partito in primavera e tante sono state le prove, fino a selezionarne 10 che da tempo si stanno preparando per affrontare la finale nazionale che si terrà oggi, 9 settembre, a Firenze presso l`Ora d`Aria, il ristorante stellato dello chef Marco Stabile. Tra le attività della serata e le prove tecniche, Marco Stabile insegnerà agli aspiranti campioni a preparare nuovi piatti con Pilsner Urquell e con i preziosi ingredienti che la rendono unica.

A contendersi il titolo di futuro campione italiano, colui che della spillatura di Pilsner Urquell ha fatto punto fermo del proprio servizio al cliente, ci saranno: Achille Belloni del Cantine del Teatro di Soresina (Cr), Luigi Bergonzini del Rock Cafè di Modena, Federico Cavagnini e Giuseppe Mugnoz del Pub House Gulliver di Cassina de Pecchi (Mi), Agripino Do Monte Gomes del James Joyce di Firenze, Giacomo Fogli del Chimney Pub di Pontedera (Pi), Paola Fuzio e Valerio Galdo del Maga Furla di Milano, Davide Monteggia del Flamingo Cafè di Angera (Va) e Valerio Vetturi dell`In bocca al luppolo di Bari.

 

Colui che sarà decretato il migliore sfiderà gli altri contendenti, provenienti dai venti Paesi più importanti del mondo, nella finale mondiale dell’International Master Bartender la cui premiazione è un grande evento di gala di visibilità internazionale a cui il "team Italia" partecipa già da sette anni. 

 

 

L`International Master Bartender da anni trova l`entusiasmo ed il consenso di moltissimi gestori e proprietari di locali con la grande passione per l`unicità di Pilsner Urquell, la loro birra, quella che permette loro di cogliere un’opportunità unica, non solo funzionale ad un premio, ma che ha in sé altri plus: un’esperienza culturale intorno al prodotto, scoprendone tradizioni e luogo di produzione; il contatto con i mastri birrai, varcata la soglia dello stabilimento di Pilsen, entrando davvero nel mondo Pilsner Urquell e, infine, il confronto con bartender di tutto il mondo ed una visibilità internazionale.


09/09/2013

Torna SU ↑



MONDOHORECA
Attualità
Opinioni, studi ed analisi
News e curiosità
BEVERAGES
Acque minerali
Bibite, Energy e Soft Drink, Succhi
BIRRA
Produttori ed etichette
Birra News
SPIRITS
Produttori e spirits
Barman e Bartender
VINI&Co.
Cantine ed etichette
Eno News
LOCALI&PROFESSIONI
Ristoranti, Pizzerie
Bar e locali serali
Arredi e attrezzature
FOOD
Prodotti
Pizza, appetizer, dessert
Gourmet
EVENTI
Fiere
Eventi
DIST. DI BEVANDE
Federazione
Consorzi
Distributori
MASTER FUORI CASA
Feed RSS