Sei in: Birra | Produttori ed etichette
BITBURGER GRUPPE presenta Craftwerk Brewing, la birreria pilota all’insegna dell’innovazione

Craft Beer: è ora la volta del Bitburger Braugruppe che un anno fa ha iniziato ad operare in questo mercato di nicchia. La passione per la birra e per le innovazioni è stata il motore che ha spinto anzitempo il Bitburger Braugruppe a creare Craftwerk Brewing, un birrificio pilota, unico nel suo genere in tutto il mondo.

 

«Già nel 1991 abbiamo provato diversi tipi di mosti. Sono già venti anni che testiamo e ottimizziamo anno per anno le materie prime, le varianti di gusto e i processi di produzione, a livelli molto alti dal punto di vista tecnico e scientifico. - spiega Martin Rederlechner, Sales & Marketing Director South Europe & Latin America - I nostri mastri birrai della divisione Prove e Specialità sviluppano nell’impianto di venti ettolitri nuovi procedimenti di macerazione, di fermentazione e di allevamento di lieviti».

 

Alcuni produttori di impianti per la produzione della birra hanno sfruttato il know-how e le modernissime attrezzature per verificare se le loro realizzazioni tecnologiche fossero applicabili al processo di produzione della birra. In questa struttura vengono testati anche programmi di ricerca delle università tedesche della birra, come quelli sull’orzo per birra. Tra gli oltre 2.000 diversi tipi di mosto prodotti dal 1991 nella divisione Prove e Specialità alcuni si sono rivelati veri e propri “bastian contrari”. Dr. Stefan Hanke, mastro birraio capo, e il suo team hanno creato quattro tipi di birra, di grande spessore, capaci di far andare in estasi i veri appassionati della birra e i fanatici del luppolo: una Single Hop Pale Ale, una Belgian Style Tripel, una America India Pale Ale e una Summer Ale. Sarebbe stato un peccato non farle conoscere a un pubblico più ampio. Per questo motivo la divisione Prove e Specialità del Bitburger Braugruppe è stata trasformata in breve tempo nella “Craftwerk Brewing”.

«Vogliamo reintepretare i tipi di birra classici, internazionali, per renderli più moderni e conformi al deutsches Reinheitsgebot [legge tedesca sulla purezza della birra] - spiega Stefan Hanke. - Usciamo dai percorsi consueti e con ingredienti selezionati e ricette individuali vogliamo individuare nuove strade».

Per conseguire questo obiettivo è stato creato con Craftwerk un nuovo marchio che coniuga metodi innovativi di produzione della birra all’arte artigianale e a una passione per la birra che non conosce confini.

 

Skipping-Stone.jpgCRAFTWERK SKIPPING STONE: Summer Ale

Gusto fruttato abbinato ad aromi tradizionali dei selvaggi anni settanta - "Back to the Roots" è il motto! La tradizione birraia è sacra per Stefan. Ma ad un altro detto dà anche importanza: "Crea il nuovo migliorando il vecchio" Skipping Stone è il risultato della sua reinterpretazione, con la quale ha creato un prodotto che rinfrescherà il periodo più caldo dell’anno. Il mix fa la differenza! I tipi di luppolo che i birrai utilizzavano decine di anni fa vengono riscoperti in questa nuova Summer Ale. In modo creativo l’innovazione viene coniugata alla tradizione creando una birra che è un omaggio ai vecchi tempi.

 

Categoria di birra: birra piena

Tipo di produzione: ad alta fermentazione

Densità di estratto: 11,3%

Contenuto alcolico: 4,8% vol.

Grado di amaro: 40

Luppoli: Hersbrucker Spät, Hallertauer Mittelfrüh, Nordbrauer, Brewers Gold

Tasting Experience: Facciamo rimbalzare i sassi al tramonto. Saltano su una schiuma fine, di colore chiaro e affondano per ultimo in un colore biondo miele. Questa Ale è l’estate in una bottiglia, una giornata al mare. Sei sulla riva. Senti il profumo del mango, del mandarino, dell’ananas e del melone. Percepisci la fragranza del pane fresco e il forte sapore del luppolo appena raccolto. Ti tuffi, senti tutta la freschezza e una leggerezza acre. È effervescente, frizzante. Senti il gusto del mango, del melone e di un pompelmo tagliato - l’intenso fruttato si coniuga perfettamente all’amarognolo. Questa Summer Ale - una riscoperta dell’arte di fare la birra utilizzata negli anni settanta - è sinonimo di gusto puro, di leggerezza solare, di piacevole freschezza. Skip it! Temperatura di servizio: 10-13°C.

 

Holy-Cowl.jpgCRAFTWERK HOLY COWL: Belgian Style Tripel

Alla ricerca dei segreti dei monaci birrai, il mastro birraio Stefan non si è fatto fermare dai confini nazionali. Appassionato delle birre belghe, doveva prima o poi tentare di riprodurle - naturalmente sempre rispettando le prescrizioni del Deutsches Reinheitsgebot [Legge tedesca sulla purezza della birra] e utilizzando due diversi tipi di luppolo. Il risultato: una Belgian Style Tripel che è uno spettacolo, con un contenuto alcolico di 9 % vol.

 

Categoria di birra: birra forte

Tipo di produzione: ad alta fermentazione

Densità di estratto: 19,5%

Contenuto alcolico: 9% vol.

Grado di amaro: 40

Luppoli: Entrambi i tipi di luppolo hanno un fine aroma che si coniuga perfettamente alle note di lievito. L’abbinamento di Hallertau Tradition e Perle produce un mix tra un dolce fruttato e l’aroma di frutti di bosco da un lato e l’aroma di frutti verdi e di te dall’altro e crea gusti del tutto nuovi.

 

Ipa.jpgCRAFTWERK HOP HEAD IPA7: American India Pale Ale

Categoria di birra: birra forte

Tipo di produzione: ad alta fermentazione

Densità di estratto: 17,4%

Contenuto alcolico: 8% vol.

Grado di amaro: 65

Luppoli: Il luppolo tedesco Herkules, Magnum e Taurus vengono utilizzati per il loro amaro molto piacevole. Una leggera nota di frutta tropicale viene data dal luppolo americano Cascade, Centennial, Chinook e Simcoe. Un’esplosione di sapori in bocca!

Tasting Experience: Bella presenza con forte colore dorato e una leggera schiuma color crema. Questa IPA è un omaggio alla American Way of IPA. Intensa fragranza di frutti, il profumo del papaya, maracuja e limone inframezzato da buccia di arancia, chiodi di garofano e miele. Welcome to our hop world, my friend, l’intensa nota di luppolo trasformerà anche te in un hop head.Nella bocca un sapore vivo, frizzante, stupendamente effervescente! Questa India Pale Ale mostra tutto quello che ha in sé: un impressionante sapore fruttato, una dolcezza vellutata, spezie misteriose da un lato, intensivi tocchi di amaro dall’altro.Hey folks, un incontro tra intenso amaro e selvaggia esoticità! Una birra che mostra i muscoli, ha fascino e spessore. Più IPA di così!

 

Tangerin.jpgCRAFTWERK TANGERINE DREAM: Single Hop Pale Ale

Tutti l’hanno già provato una volta: in qualche posto si è sentita una melodia che non ti riesce più a togliere dalla testa, che appena si sente fa venire il buon umore, un vero tormentone nel senso buono della parola. Quello che per molti è la canzone del buonumore è per il nostro mastro birraio Stefan il Mandarina Bavaria - uno dei più nuovi luppoli presentato sul mercato internazionale, che si distingue per il suo gusto raffinato e fruttato. Se lo provi una volta non lo dimenticherai più. E Stefan non ha perso tempo: ha deciso subito di utilizzare questo ingrediente. Con il suo gusto puro e intenso di mandarini, Tangerine Dream Pale Ale fa parte come "single hop” delle ricette della Craftwerk Brewing. Una cosa è certa: un solo goccio di questo frizzante mix di gusto fruttato e delicato aroma di pepe ti farà sognare…

 

Categoria di birra: birra piena

Tipo di produzione: ad alta fermentazione

Densità di estratto: 12,4%

Contenuto alcolico: 5,8% vol.

Grado di amaro: 50

Luppoli: Questo luppolo è stato allevato in questi ultimi anni ad Hallertau/Baviera ed è stato lanciato solo nel 2012 sul mercato. Per il suo gusto unico nel suo genere, Stefan ha deciso di utilizzarlo come single hop. Ciò fa risaltare le sue marcate note fruttate di agrumi e frutti esotici. Mandarini di sogno!

Tasting Experience: La Pale Ale di colore giallo-oro ha una schiuma ineccepibile: chiara, fine e leggera. Il profumo di questa birra fa da solo onore al suo nome, lasciando libera la fantasia: sembra di essere sdraiati in un campo di grano maturo e di sentire il profumo di mandarini e aranci. Tangerine Dream, come dice lo stesso nome! Il single hop è poliedrico e sicuro di sé. Ma la sua consapevolezza non va mai a scapito della leggerezza. Tutt’altro che „pale”! Questa ale ha un gusto fruttato e luppolato. Immagina un pompelmo appena tagliato, erbe amarognole e una presa di malto dolce. Tutto accompagnato da una bella nota amara, fresca e persistente che imprime all’insieme una forte dinamica. Una birra veramente disinvolta, dalla fantastica eleganza: piacevolmente acre, frizzante ed effervescente. Questa sì che è una Pale Ale!


05/09/2014

Torna SU ↑



MONDOHORECA
Attualità
Opinioni, studi ed analisi
News e curiosità
BEVERAGES
Acque minerali
Bibite, Energy e Soft Drink, Succhi
BIRRA
Produttori ed etichette
Birra News
SPIRITS
Produttori e spirits
Barman e Bartender
VINI&Co.
Cantine ed etichette
Eno News
LOCALI&PROFESSIONI
Ristoranti, Pizzerie
Bar e locali serali
Arredi e attrezzature
FOOD
Prodotti
Pizza, appetizer, dessert
Gourmet
EVENTI
Fiere
Eventi
DIST. DI BEVANDE
Federazione
Consorzi
Distributori
MASTER FUORI CASA
Feed RSS