Sei in: Mondo Horeca | Attualità
San Valentino si festeggia al ristorante

SAN-VALENTINO-RISTORANTE.jpgSaranno 15 milioni i cuori trepidanti che nel giorno degli innamorati si regaleranno fiori, cioccolatini, profumi e abbigliamento, ma soprattutto cene al ristorante generando un giro di affari complessivo di circa 400 milioni di euro.

Senza distinzione di sesso, età o area geografica, il 14 febbraio è considerata una festa, anche se i più devoti al santo patrono sembrano essere gli uomini sotto i 45 anni (con una concentrazione del 31,5% tra i 25-34enni) residenti nel Centro e nel Mezzogiorno. Gli irriducibili romantici sono infatti ben 12 milioni e mezzo. Per costoro San Valentino è una vera e propria ricorrenza da rispettare ogni anno. È quanto emerge da una ricerca Fipe svolta in collaborazione con Axis Market Research, secondo la quale sei intervistati su dieci (59%), pari a 7,4 milioni di italiani, festeggeranno solo con il partner. Il resto condividerà la serata con coppie di amici (12,5%), in famiglia con i figli (24%).

La cena è la modalità di festeggiamento preferita: la sceglieranno sei intervistati su dieci, mentre per quattro su dieci non potrà mancare un regalo, magari anche in abbinamento alla cena. Chi sceglierà di uscire andrà nel locale abituale. Tale soluzione sembra essere quella preferita dagli ultra 55enni, dalle donne e dai residenti al Nord. Il 13,5% composto soprattutto da uomini e giovani fino a 34 anni andrà nel locale delle solite cene romantiche. Infine, il 5%, cioè i venticinquenni, cercherà locali che propongano un menu speciale per San Valentino. Inoltre un ulteriore 13,5% ha dichiarato che cenerà dove capita. Il 60% di coloro che festeggeranno San Valentino con una cena, pari a 5,6 milioni di persone, lo farà comunque in un pubblico esercizio.

“Sappiamo che la crisi sta cambiando profondamente i modelli di consumo degli italiani -afferma il presidente Fipe, Lino Enrico Stoppani - ma dalla ricerca emerge che  questo non  avviene in occasione delle tradizionali grandi ricorrenze  e che il ristorante dimostra di essere il luogo preferito dove trascorrere i momenti conviviali più belli e significativi. E’ evidentemente alto il bisogno di serenità delle gente, per aiutarla a credere con maggiore convinzione  in una ripresa che tutti aspettiamo”.

Sul fronte economico, gli italiani non hanno perso il senso di cavalleria: a pagare sarà “lui”, anche se non manca – sia pure in piccola percentuale il 9% degli intervistati, in prevalenza giovani tra  25 e 34 anni – chi dividerà il conto fra buoni innamorati.

La spesa per la cena di San Valentino si aggirerà mediamente sui 70 euro a coppia, per una spesa complessiva di circa 200 milioni di euro. I giovani opteranno per soluzioni più economiche (55 euro in media).

E c’è anche un 5% (750mila persone) che intende festeggiare senza entrare in conflitto con il proprio portafoglio e trascorrerà con il partner il dopocena. In particolare, circa un terzo si recherà in un altro esercizio pubblico: discoteca, gelateria, pub o bar.

 

In occasione di San Valentino le industrie del beverage propongono alcuni suggerimenti: i “Love Drinks” di San Pellegrino, “I cocktail dell’Amore” di Pago, “Equisite Blush” di Exquisit Wòdka, per non parlare della particolare bottiglia “Alexander Cuore” realizzata per l’occasione da Distilleria Bottega.


11/02/2011

Torna SU ↑



MONDOHORECA
Attualità
Opinioni, studi ed analisi
News e curiosità
BEVERAGES
Acque minerali
Bibite, Energy e Soft Drink, Succhi
BIRRA
Produttori ed etichette
Birra News
SPIRITS
Produttori e spirits
Barman e Bartender
VINI&Co.
Cantine ed etichette
Eno News
LOCALI&PROFESSIONI
Ristoranti, Pizzerie
Bar e locali serali
Arredi e attrezzature
FOOD
Prodotti
Pizza, appetizer, dessert
Gourmet
EVENTI
Fiere
Eventi
DIST. DI BEVANDE
Federazione
Consorzi
Distributori
MASTER FUORI CASA
Feed RSS