Sei in: Mondo Horeca | Opinioni, studi ed analisi
Andrea Menici è il nuovo presidente Italgrob

In occasione del congresso di apertura della 4° edizione dell’IHM, è avvenuto il cambio al vertice della Federazione Italgrob.  Bepi Cuzziol, dopo nove anni di presidenza, ha lasciato il testimone, oltre che l’onore e l’onere di presiedere Italgrob, ad Andrea Menici. Il passaggio di consegne è avvenuto sul palco del congresso e ha rappresentato uno dei momenti più attesi e applauditi.

IMG_5368.jpg

Riportiamo di seguito uno stralcio dell’intervento di Cuzziol con il quale ha preso commiato e passato il testimone ad Andrea Menici.

 

«Sono trascorsi nove anni - sembra ieri - da quando i Presidenti dei Consorzi Federati, i miei Presidenti come ho sempre avuto il piacere di chiamarli, mi hanno affidato l’onore e l’onore di guidare la Federazione Italgrob. Allora come oggi, di questa loro fiducia li ringrazio, anche per l’affetto e la personale stima che mi hanno sempre dimostrato. Da allora, il mondo è cambiato, anche il nostro Paese e il mercato nel quale tutti operiamo è cambiato, condizionato dalla più grave crisi economica che abbiamo vissuto dal dopoguerra ad oggi, e che ancora stiamo vivendo. Sono stati anni difficili e complessi, direi pure anni di trincea, che hanno richiesto il massimo sforzo e il massimo impegno per onorare la carica alla quale sono stato chiamato. Nel rispondere a questa chiamata non mi sono mai sottratto. Avrò anche compiuto degli errori, lo ammetto, ma posso assicurarvi che li ho compiuti sempre per eccesso di zelo. Per il resto, di quanto fatto in questi anni, non è mio compito fare bilanci, né tantomeno sta a me esprimere giudizi. Tengo, però, a sottolineare che in questi lunghi anni, in questo bellissimo percorso umano e professionale anch’io sono cambiato, un cambiamento che mi porto dentro, nella mia testa e nel mio cuore. Rappresentare questa categoria ha ripagato oltremodo il mio impegno: incontrare, conoscere, confrontarmi con questo mondo e con le persone che lo animano, mi ha umanamente reso più ricco. È questa la mia ricompensa più grande che conferma, ove ce ne fosse bisogno, che la categoria che ho avuto l’onore di rappresentare, è davvero speciale. A proposito dei miei nove anni di presidenza mi è stato ultimamente chiesto se tornando indietro sarei ancora disposto ad accettare il primo incarico, se rifarei tutto quanto ho fatto. Ebbene, la risposta è sì. Convintamente sì. Non potrei mai rinunciare a questa meravigliosa esperienza che i distributori italiani mi hanno concesso e di ciò li ringrazio, tutti... indistintamente. A tutti loro e in particolare al mio successore auguro ogni successo e un prospero futuro all’insegna di quei valori che abbiamo sempre condiviso e difeso. Un caro saluto a tutti e grazie ancora».

presidenti.jpg

Con queste sentite parole il distributore trevigiano ha passato il testimone al suo collega Menici, che nella veste di presidente neo eletto a voluto ringraziare e chiamare sul palco i presidenti dei consorzi federati che lo hanno votato.

«Mi impegnerò con entusiasmo e metterò a disposizione l’esperienza accumulata in oltre 40 anni di lavoro nel settore - ha dichiarato Menici - dando continuità al lavoro e alle scelte sin qui compiute dalla Federazione di cui ho sempre fatto parte con l’obiettivo di aumentare gli associati e coinvolgere quanti più colleghi possibili. Avrò cura nei prossimi giorni di mettere a punto un programma di lavoro dettagliato i cui punti base non potranno che essere:

  1. Tutelare e promuovere le nostre aziende
  2. Monitorare i cambiamenti per cogliere le opportunità che il futuro ci offrirà.
  3. Cooperare insieme in modo organizzato, specialmente oggi che siamo in Confindustria con la quale sono certo potremo costruire qualcosa di grande.
  4. Infine rinforzare il ruolo e la funzione che il mercato da sempre riconosciuto: ovvero essere indispensabili alla filiera; posizione di privilegio che cercheremo di rafforzare cosi che il distributore, i consorzi e questa federazione possano essere “Generatori di Valore” per far rifiorire come tutti vogliamo questo nostro mercato Ho.Re.Ca».

Il pronunciamento di questi intendimenti, molto applauditi ha costituito il primo pubblico intervento del neo presidente Menici, al quale sono andati i più fervidi auguri di tutti i presenti.

 

 

Andrea Menici, 63 anni sposato, opera nel settore della distribuzione da oltre 40 anni. Amministratore Delegato della SIBE Commerciale spa, azienda di distribuzione di cui è contitolare con il fratello Daniele e altri 3 soci: Enzo Mosna, Sergio Lelli e Maurizio Lelli. L’azienda, che ha sede a Calenzano (FI), trae le sue origini dalla famiglia Menici, più precisamente dal nonno, che nel 1920 aprì un negozio in Piazza Duomo a Prato e che trattava vari prodotti di tipo sanitario, incluse le acque minerali che, a quel tempo, erano appunto proposte come prodotti salutistici. La storia moderna dell’azienda, specializzata nel canale Ho.Re.Ca., nasce a metà degli anni ’90 con l’importazione di birra ampliando, nel corso degli anni, la distribuzione di tutta la gamma di bevande e prodotti dedicati al pubblico esercizio. Andrea Menici, ricopre anche la carica di Presidente di Rasna, un consorzio di distributori di bevande fondato nel 2000, che è federato Italgrob.


04/02/2015

Torna SU ↑



MONDOHORECA
Attualità
Opinioni, studi ed analisi
News e curiosità
BEVERAGES
Acque minerali
Bibite, Energy e Soft Drink, Succhi
BIRRA
Produttori ed etichette
Birra News
SPIRITS
Produttori e spirits
Barman e Bartender
VINI&Co.
Cantine ed etichette
Eno News
LOCALI&PROFESSIONI
Ristoranti, Pizzerie
Bar e locali serali
Arredi e attrezzature
FOOD
Prodotti
Pizza, appetizer, dessert
Gourmet
EVENTI
Fiere
Eventi
DIST. DI BEVANDE
Federazione
Consorzi
Distributori
MASTER FUORI CASA
Feed RSS