Sei in: Mondo Horeca | Attualità
La Salcom si evolve in 2.0

mauro-lamparelli.jpegLa SALCOM Srl, società che offre servizi a valore aggiunto a supporto delle attività trade marketing e vendita nei punti di consumo, consolida il suo ruolo e rilancia le sue attività proponendosi con servizi ancora più evoluti, ne parliamo con Mauro Lamparelli, da giugno 2015, direttore sviluppo della società bolognese.

 

Avete denominato questa iniziativa SALCOM 2.0, un chiaro riferimento a quel processo interattivo tipico del Web, ma per SALCOM che significato ha?

«Significa anzitutto che l’azienda ha compiuto una precisa evoluzione con l’obiettivo di proporsi al mercato con servizi ed attività più complesse, offrendo nuovi supporti che riteniamo siano strategici in un momento di mercato in cui la crescita di tutti gli attori della filiera è legata prevalentemente all’ aumento della propria quota di mercato attraverso l’offerta di prodotti e servizi differenziati a seconda della tipologia di segmenti di punti di consumo e/o distributori a cui si rivolge».

 

Come intendete realizzare queste iniziative, quale valore aggiunto viene garantito?

«Per realizzare queste attività in maniera efficace ed efficiente è indispensabile conoscere i bisogni dei punti di consumo in maniera approfondita: cosa non facile perché molti produttori non hanno relazione diretta con i locali e anche, quando ciò avviene, non sempre la forza vendita riesce a trasferire i giusti valori ,per i giusti prodotti ai giusti pdc perché ha poco tempo e, spesso, altre priorità. In questo contesto si inserisce l’attività di Salcom che, in funzione degli obiettivi del progetto, racconta ai gestori le storie di prodotto e servizio come le aziende committenti vogliono che siano raccontate e ascolta i bisogni dei punti di consumo come le aziende vogliono siano ascoltati. Lavorando in questo modo Salcom contribuisce  a una crescita significativa sia del sell out che, per indotto, del sell in sui grossisti. È questo il valore aggiunto che viene garantito».

 

Quali le modalità di utilizzo dei vostri supporti?

«I supporti di Salcom possono essere utilizzati con l’obiettivo di :

  • gestire in termini continuativi e completi in outsourcing le attività a supporto del sell out;
  • aumentare notorietà e penetrazione di prodotti nuovi o in fase di rilancio;
  • sviluppare la presenza in nuovi canali o nuove aree geografiche».

Quali sono i punti di forza della SALCOM 2.0.?

«Anzitutto una precisa focalizzazione sul mercato Out of Home con conseguente conoscenza approfondita di punti di consumo e grossisti. A oggi Salcom gestisce un database di oltre 100.000 punti di consumo classificati e georeferenziati sul territorio e circa 1000  di ingrosso beverage e food. L’obiettivo del prossimo anno è arrivare a raddoppiare il numero dei punti di consumo gestiti determinando anche la potenzialità assoluta e relativa di ogni singolo locale censito. La disponibilità esclusiva di queste informazioni significa essere in grado di guidare i nostri clienti verso i punti di consumo più attrattivi in termini di tipologia e potenzialità per le specifiche categorie di prodotto. Poi SALCOM opera con Account dipendenti della società reclutati e formati in relazione a obiettivi e caratteristiche del progetto da seguire e dal target di punti di consumo a cui si rivolge ( bar diurni, locali serali, ristorazione, pasticcerie,..). Le altre peculiarità di SALCOM sono la capacità di assumere il ruolo di regista delle attività sul territorio di riferimento interagendo con punto di consumo, forza vendita dell’azienda produttrice, agenti dell’intermediario commerciale. E infine il plus del Servizio personalizzato che garantisce la possibilità di misurare le performance del progetto “in diretta” attraverso l’accesso alla piattaforma SALCOM con conseguente possibilità di interventi tempestivi ove si rendesse necessario. Presentazioni dedicata al top management e ai responsabili di area per evidenziare l’andamento delle attività».

 

Quali sono gli sviluppi futuri?

«Dopo aver consolidato la nostra storica attività nel sell-out punteremo anche a supportare al meglio le attività di sell in attraverso una referenzazione dell’assortimento e l’attivazione di nuovi intermediari. E poi puntiamo al consumatore, con lui, attraverso il punto di consumo bisogna correlarsi e interagire per individuare sempre nuove occasioni di consumo e perseguire l’obiettivo della fidelizzazione».

 

SCARICA IL PDF DI PRESENTAZIONE DELLA SALCOM 2.0


24/09/2015

Torna SU ↑



MONDOHORECA
Attualità
Opinioni, studi ed analisi
News e curiosità
BEVERAGES
Acque minerali
Bibite, Energy e Soft Drink, Succhi
BIRRA
Produttori ed etichette
Birra News
SPIRITS
Produttori e spirits
Barman e Bartender
VINI&Co.
Cantine ed etichette
Eno News
LOCALI&PROFESSIONI
Ristoranti, Pizzerie
Bar e locali serali
Arredi e attrezzature
FOOD
Prodotti
Pizza, appetizer, dessert
Gourmet
EVENTI
Fiere
Eventi
DIST. DI BEVANDE
Federazione
Consorzi
Distributori
MASTER FUORI CASA
Feed RSS