Sei in: Spirits | Barman e bartender
Alessandro Pitanti si aggiudica il titolo di Campari Barman of the Year 2017
Una serata all’insegna della multisensorialità: si conclude così la IV edizione della Campari Barman Competion

Alessandro Pitanti, barman ventisettenne, è il vincitore della quarta edizione della Campari Barman Competition. Originario di Massa Carrara, attualmente vive a Pietrasanta e lavora al Filippo MUD Bar. Sul podio anche Adriano Rizzuto ed Ettore Barbato.

La-finale.jpg

Fil rouge della serata è stato l’intramontabile Americano, che ha condotto il pubblico in un viaggio “back to the future”. Partendo dalle origini dell’aperitivo e dalla ricetta tradizionale, i tre finalisti si sono affrontati con l’intento di creare la miglior reinterpretazione della ricetta dando vita ad una vera e propria cocktail experience capace di coinvolgere tutti i sensi.

 

Alessandro-Pitanti-3.jpgAlessandro Pitanti ha superato la semifinale e conquistato il podio con il cocktail Lady Chanel, un’inedita rivisitazione dell’Americano dal design originale e inconfondibile. Servito in una coppa vintage in argento, Lady Chanel si contraddistingue per il suo sapore grazie ad una vaporizzazione di “essenza invernale”, un’infusione idroalcolica a base di semi di finocchio, chiodi di garofano, mandarino, cannella, anice stellato e cioccolata.

 

Durante la finale, Alessandro ha convinto la giuria grazie a Sfumature di Americano, un cocktail all’interno del quale Campari e vermouth antica ricetta, un blend di tre ingredienti composto da Cinzano Bianco 1757, Cinzano Rosso 1757 e acqua di fiori d’arancio, si fondono con un infuso di camomilla e zenzero. La peculiarità di Sfumature di Americano è la possibilità di essere personalizzato da parte del consumatore con l’aggiunta di alcuni ingredienti a piacere, per fornire un’esperienza sensoriale unica.

 

Alessandro si aggiudica un master di specializzazione sul brand presso Campari Academy, un tour di guest bartending nei migliori locali italiani e un progetto speciale legato al mondo della mixology che svilupperà in collaborazione con Campari Academy.

 

Alla guida della memorabile serata, ricca di emozioni e sorprese, la showgirl, conduttrice e speaker radiofonica Cristina Chiabotto e il bartender Edoardo Nono del Rita & cocktails di Milano.

 

Le giurie coinvolte per rendere la serata ancora più interessante sono state suddivise in base alle competenze. Per la parte di degustazione erano presenti bartender di fama internazionale come Leonardo Leuci del Jerry Thomas Project di Roma, Tristan Stephenson, barman, consulente e scrittore di successo, lo scrittore ed esperto di storia della mixology David Wondrich, uno degli artefici principali della rinascita della cocktail culture nel mondo, Fulvio Piccinino, grande conoscitore della miscelazione, futurismo e mondo vermouth, e Patrizia Beretta, Media Trade e Special Events Manager Gruppo Campari. Per la comunicazione, il celebre Salvatore Calabrese “The Maestro” e la fashion e food blogger Anna Marconi (Taste of RunWay) hanno affiancato il responsabile della Campari Academy Dario Cuccurullo.

 

Anche quest’anno, creatività, stile e un “tocco vincente” sono stati i caratteri distintivi della competition organizzata dalla Campari Academy - il centro di formazione e sperimentazione dedicato al mondo della mixology del Gruppo Campari. La competizione si è sviluppata da settembre ad oggi attraverso tre fasi differenti: una selezione on line sul sito www.camparibarmancompetition.it, una seconda selezione realizzata direttamente sul territorio a bordo del Campari Academy Truck nelle città di Roma, Napoli, Bari, Cosenza, Catania e a Milano all’interno della Campari Academy, e infine un terzo step on line che ha chiamato il pubblico a votare per il ripescaggio di un concorrente. È stato possibile seguire tutte le fasi della Competition attraverso la pagina Facebook CampariAcademy.

 

Lo competition ha registrato numeri altissimi: 1400 iscritti, 300 ricette selezionate, un lungo percorso di selezione per arrivare a decretare il vincitore del titolo. Un record assoluto in Italia che conferma quanto la Campari Barman Competition stia diventando, anno dopo anno, un punto di riferimento per il mondo della mixology e un appuntamento imperdibile per tutti i barman e le barlady italiani.

 

 

Ecco le ricette dei cocktail dei tre finalisti:

 

SFUMATURE DI AMERICANO by Alessandro Pitanti

  • 50ml Campari
  • 50ml Vermouth antica ricetta, un blend di tre ingredienti composto da 25ml Cinzano Bianco 1757, 25ml Cinzano Rosso 1757, 2 drop di acqua di fiori d’arancio
  • Fiori di camomilla e zenzero in macerazione per 1 ora
  • Splash di soda
  • Guarnizione: lemon peel

Tipologia di bicchiere: Punch perfect serve (5 diverse tipologie di bicchieri)

 

FRECCIA ROSSA by Adriano Rizzuto

  • cl Campari
  • 3cl vermouth al babà
  • Soda aromatizzata all’arancia e al caffè
  • Side: Babà al vermouthper guarnizione

Tipologia di bicchiere: Tumbler alto

 

ELISIR DI MILANO by Ettore Barbato

  • 4cl Campari
  • 4cl vermouth alla frutta tropicale
  • Soda ai frutti rossi, guava, maracuja, pitaya rosso

Metodo: Shake and double strain

Tipologia di bicchiere: Old fashioned del futuro

 

 

#camparibarman

www.camparibarmancompetition.it

www.campariacademy.it

https://www.facebook.com/CampariAcademy

https://www.facebook.com/CampariItalia
www.campari.com

GRUPPO CAMPARI è uno dei maggiori player a livello globale nel settore degli spirit, con un portafoglio di oltre 50 marchi che si estendono fra brand a priorità globale, regionale e locale. I brand a priorità globale rappresentano il maggiore focus del Gruppo e comprendono AperolAppleton EstateCampariSKYY, Wild Turkey Grand Marnier. Il Gruppo, fondato nel 1860, è il sesto per importanza nell`industria degli spirit di marca. Ha un network distributivo su scala globale che raggiunge oltre 190 Paesi nel mondo, con posizioni di primo piano in Europa e nelle Americhe. La strategia del Gruppo punta a coniugare la propria crescita organica, attraverso un forte brand building, e la crescita esterna, attraverso acquisizioni mirate di marchi e business. Con sede principale in Italia, a Sesto San Giovanni, Campari conta 18 impianti produttivi e 1 azienda vinicola in tutto il mondo, e una rete distributiva propria in 19 paesi. Il Gruppo impiega circa 4.000 persone. Le azioni della capogruppo Davide Campari-Milano S.p.A. (Reuters CPRI.MI - Bloomberg CPR IM) sono quotate al Mercato Telematico di Borsa Italiana dal 2001.


Per maggiori informazioni: http://www.camparigroup.com/it. Bevete responsabilmente.


19/01/2017



Torna SU ↑



MONDOHORECA
Attualità
Opinioni, studi ed analisi
News e curiosità
BEVERAGES
Acque minerali
Bibite, Energy e Soft Drink, Succhi
BIRRA
Produttori ed etichette
Birra News
SPIRITS
Produttori e spirits
Barman e Bartender
VINI&Co.
Cantine ed etichette
Eno News
LOCALI&PROFESSIONI
Ristoranti, Pizzerie
Bar e locali serali
Arredi e attrezzature
FOOD
Prodotti
Pizza, appetizer, dessert
Gourmet
EVENTI
Fiere
Eventi
DIST. DI BEVANDE
Federazione
Consorzi
Distributori
MASTER FUORI CASA
Feed RSS