Sei in: Locali & Professioni | Ristoranti, Pizzerie
Gambero Rosso: ecco i migliori ristoranti d’Italia

Sono 38 le "Tre Forchette" (nove in più del 2017) che compongono la squadra dei migliori ristoranti d`Italia e 25 i `Tre Gamberi`. Il numero più alto di sempre da quando è nata la guida `Ristoranti d’Italia` del Gambero Rosso ventotto anni fa, che quest`anno incorona al vertice lo chef Niko Romito.

gambero-rosso.jpg

I nove nuovi ingressi - Agli Amici dal 1887, Atman a Villa Rospigliosi, Enrico Bartolini Mudec Restaurant, Da Caino, D’O, Duomo, Imàgo dell’Hotel Hassler, Miramonti l’Altro, Pagliaccio - danno più che mai l’idea della vitalità della nostra cucina, che vede in prima linea non solo giovani talenti ma anche `grandi vecchi` capaci di regalare, grazie a fortunati o intelligenti ricambi generazionali, nuove emozioni.

 

«La cucina italiana - sottolinea una nota - è più matura più che mai. Con l’espansione dei social che permettono confronti velocissimi e forniscono agli utenti `servizi` aggiornati in tempo reale, ma dall’altro mettono sul piatto il rischio di un’omologazione di format e ingredienti, i migliori esponenti del made in Italy fanno quadrato e mandano al mondo un messaggio chiarissimo. Non è più tempo di sterili esercizi di stile, trionfano concretezza e immediatezza di sapori. Si riparte dalla tradizione perché, se è vero che non c’è futuro senza contaminazione, scambio, confronto, è altrettanto certo che non c’è futuro senza tradizione e la grande esplosione dei `Tre Gamberi`, le trattorie custodi della sapienza familiare, lo conferma. Il territorio, dunque, come centro nevralgico del sistema, al cuore di tutto c’è l’ingrediente. È dalle radici che si riparte per disegnare il futuro. L’arma vincente è il perfetto mix fra tecnica e concretezza contadina».

 

 

Senza dimenticare non solo le trattorie, ma anche i wine bar, le birrerie e gli etnici, i cui "campioni" sono indicati, rispettivamente, come "Tre Gamberi" (che vedono quest’anno ben sette nuovi ingressi), "Tre Bottiglie", "Tre Boccali" e "Tre Mappamondi". Occhio più attento, poi, al fenomeno bistrot, formula contemporanea che spopola in molteplici varianti caratterizzate da fruizione informale e menu eclettici e moderni, valutati con un simbolo apposito, le `Tre Cocotte`: tre i detentori del massimo riconoscimento. E, ancora, i numerosi premi speciali. Inoltre, da quest’anno la guida `Ristoranti d’Italia` si arricchisce con `Le grandi cantine della regione` per orientare i consumatori nella scelta dei migliori vini che meglio si abbinano ai piatti regionali del territorio.

 

 

Fonte AdnKronos


27/10/2017

Torna SU ↑



MONDOHORECA
Attualità
Opinioni, studi ed analisi
News e curiosità
BEVERAGES
Acque minerali
Bibite, Energy e Soft Drink, Succhi
BIRRA
Produttori ed etichette
Birra News
SPIRITS
Produttori e spirits
Barman e Bartender
VINI&Co.
Cantine ed etichette
Eno News
LOCALI&PROFESSIONI
Ristoranti, Pizzerie
Bar e locali serali
Arredi e attrezzature
FOOD
Prodotti
Pizza, appetizer, dessert
Gourmet
EVENTI
Fiere
Eventi
DIST. DI BEVANDE
Federazione
Consorzi
Distributori
MASTER FUORI CASA
Feed RSS