Sei in: Mondo Horeca | Opinioni, studi ed analisi
Italgrob informa sul VaR (Vuoti a Rendere)

Italgrob aderisce alla fase di sperimentazione sul VaR (Vuoti a Rendere) come previsto dal Decreto Ministeriale N° 142 del 3 Luglio 2017, entrato in vigore il 7 febbraio 2018. La fase di sperimentazione avrà termine il 6 febbraio 2019.

 

Si evidenzia questo LINK ove è possibile consultare integralmente il Decreto in oggetto. Italgrob divulgherà presso la propria base sociale le informazioni basilari per far aderire i distributori e i loro clienti (punti di consumo) alla fase sperimentale prevista dal decreto che, al momento, è riservata ai soli prodotti di birra e acqua minerale in confezione fino a un litro e mezzo.

 

L’annuncio è stato dato in occasione del congresso di apertura dell’International Horeca Meeting, organizzato dalla Federazione Italgrob, lo scorso 24 febbraio. L’operazione di divulgazione, finalizzata a far partecipare alla fase di sperimentazione il maggior numero di distributori, si avvarrà di una serie di attività informative sulle riviste di settore; sarà inoltre divulgato un pieghevole informativo (tramite la rete dei venditori) contenenti le informazioni basilari e la procedura per aderire. La Federazione fungerà da collettore e offrirà la necessaria assistenza al fine di ottenere la massima partecipazione possibile.

 

VaR-vetrofania.jpgAlla campagna di comunicazione potranno partecipare anche le aziende di produzione di acqua minerale e birra che hanno prodotti in VaR. Per i locali che aderiranno al progetto, e che quindi proporranno ai loro clienti, acqua minerale e birra in Vuoti a Rendere, sarà rilasciata dagli stessi distributori/fornitori una distintiva vetrofania attestante la partecipazione di quel determinato locale alla pratica del riuso. Una pratica questa che nelle intenzioni del legislatore, prendendo spunto dalla più ampie direttive dell’Unione Europea, punta a limitare la raccolta dei rifiuti nelle città e quindi a garantire un minor impatto ambientale. Il Logo-vetrofania approvata dal Ministero dell’Ambiente sarà consegnato dalla stessa Federazione Italgrob ai distributori che aderiranno i quali, a loro volta, potranno posizionarle sulle vetrine dei locali loro clienti di prodotti in VaR. Per l’industria che fanno consegne dirette ai locali, sarà la stessa Italgrob a fornire le vetrofanie se richieste dagli stessi produttori.

 

Alonso.jpgLe vetrofanie saranno numerate al fine di tracciarle al meglio e controllare il fenomeno, anche dal punto di vista numerico, come del resto è negli obiettivi del Decreto. «Abbiamo concordato con il Ministero dell’Ambiente – dichiara Donato Alonzo, Vicepresidente Italgrob, delegato ai rapporti con le Istituzionidi comunicare alla nostra base sociale le modalità per aderire a questa fase di sperimentazione. Crediamo in questa pratica, che del resto appartiene alla nostra storia, siamo sempre stati operatori vocati alla sostenibilità ambientale, non potevamo quindi non collaborare con il Ministero, come giusto debba fare una Federazione autorevole e rappresentativa come Italgrob». «Tuttavia – prosegue Alonzo - concessa questa collaborazione resta la posizione critica di Italgrob che avrebbe voluto inserire, in questa prima fase, anche le bibite e i fusti della birra e del vino, che sono i vuoti a rendere per eccellenza».

 

«L’auspicio è quello che, terminata la sperimentazione, si possa rivedere il tutto, magari trovando il modo di incentivare, con risparmi sulla Ta.ri., quegli operatori che attueranno e implementeranno la buona pratica del riuso. Su questo punto - sottolinea Alonzo - intendiamo da subito avviare confronti fattivi e costruttivi con L’A.N.C.I. (Associazione Nazionale Comuni Italiani) sia a livello centrale che territoriale. Sono dell’avviso che con i Sindaci Italiani possiamo, anzi dobbiamo trovare le collaborazioni più opportune anche per garantire al meglio la distribuzione nei centri storici, gestendo in modo più flessibile le barriere, a volte assurde delle Z.T.L. (Zone a Traffico Limitato). I nostri centri storici, come tutti sanno, rappresentano il volano del turismo, altro comparto di fondamentale importanza per l’economia della nostra Italia. Anche per questo motivo, la categoria dei distributori HoReCa è più che mai parte attiva e indispensabile al sistema Italia, una categoria al servizio dell’ambiente e del turismo che pertanto merita di essere maggiormente considerata e riconosciuta dalle Istituzioni, sia a livello nazionale che locale».

pieghevole-var-2.jpg

pieghevole-var-1.jpg


Per ulteriori informazioni su Italgrob:
www.federazioneitalgrob.it
Tel: 065913090
mail: segreteria@italgrob.it


26/02/2018

Torna SU ↑



MONDOHORECA
Attualità
Opinioni, studi ed analisi
News e curiosità
BEVERAGES
Acque minerali
Bibite, Energy e Soft Drink, Succhi
BIRRA
Produttori ed etichette
Birra News
SPIRITS
Produttori e spirits
Barman e Bartender
VINI&Co.
Cantine ed etichette
Eno News
LOCALI&PROFESSIONI
Ristoranti, Pizzerie
Bar e locali serali
Arredi e attrezzature
FOOD
Prodotti
Pizza, appetizer, dessert
Gourmet
EVENTI
Fiere
Eventi
DIST. DI BEVANDE
Federazione
Consorzi
Distributori
MASTER FUORI CASA
Feed RSS