Sei in: Mondo Horeca | Attualità
Informativa importante a tutte le aziende

Dal 25 maggio si applica, anche in Italia, il nuovo Regolamento Europeo n. 2016/679 in materia di protezione dei dati personali, meglio conosciuto come GDPR. Il regolamento, partendo dal principio che la protezione dei dati è un diritto di libertà, ha l’obiettivo di armonizzazione le  normative nazionali dei paesi dell’Unione europea in materia di privacy e punta ad assicurare nuovi e più corposi diritti alle persone a tutela della propria privacy e una maggiore trasparenza sull’uso dei dati.

privacy_gdpr.jpg

Il nuovo regolamento integra, amplia e uniforma,  le  diverse  normative già in vigore nel diversi stati membri. La Federazione Italgrob, di concerto con Confindustria, intende informare compiutamente i propri associati e garantire loro ogni possibile assistenza per una migliore e più corretta interpretazione e applicazione del regolamento. Con la presente comunicazione, fornisce di seguito e allega i documenti e link utili per meglio operare nel rispetto del nuovo regolamento.

 

Come attuare il regolamento e cosa fare 

Nel rispetto di questo regolamento le imprese devono:

  • Fare una valutazione del rischio in materia di privacy
  • Procedere all`aggiornamento delle informative e dei consensi privacy
  • Tenere un registro dei trattamenti, mappando i procedimenti nei quali sono utilizzati dati personali (clienti/fornitori/referenti amministrativi/consulenti delle buste paga, ecc.)
  • Aggiornare e nominare  i responsabili dei trattamenti (ad esempio il personale che si occupa di servizio delle buste paga e tratta quindi dati personali per conto del titolare)
  • Nominare il DPO (Data  protection officer) esclusivamente in specifici casi indicati nel Regolamento ex art. 37.
  • Inoltre, particolare attenzione dovrà essere data alle imprese individuali, in quanto i loro dati sono direttamente riferiti alle persone fisiche che sono i soggetti ai quali questo regolamento di riferisce.

 Per chi volesse approfondire ulteriormente modalità e operatività, si allegano i seguenti documenti/link:

 

GUARDA IL VIDEO: "Individuazione e gestione del rischio - Il tutorial del Garante privacy"


 

Conclusioni 

Come si può ben vedere quindi un bel carico di lavoro e di impegno per le aziende, nelle quali sono certamente comprese quelle che si occupano di Distribuzione Horeca le quali sono chiamate a “gestire” il nuovo regolamento sue tre distinti fronti: verso i clienti nella veste di titolari, amministratori e/o semplici referenti che sono all’interno dei file di fatturazione, verso i fornitori e anche e soprattutto verso i dipendenti. In conclusione alcune riflessioni vanno fatte. Anzitutto va detto che il quadro degli adempimenti a carico delle imprese è piuttosto articolato e complesso, lo stesso non è legato a singoli interventi ma a una riorganizzazione complessiva che richiede tempi e investimenti. Anche per questo motivo le stesse associazioni di categoria, auspicano una sorta di periodo di grazia, per una graduale applicazione delle norme previste.

La cosa più complessa delle nuove norme è che non si possono gestire con dei singoli accorgimenti ma richiedono un approccio strutturato e sistemico. È evidente che questo regolamento impone (purtroppo) un maggior carico di responsabilità a carico di imprese ed enti, senza contare che le sanzioni per chi non rispetta le regole sono alquanto severe e valgono anche per infrazioni riscontrate da imprese straniere con sede oltre l’Unione ma che operano all’interno della  stessa. L’auspicio è che tutto questa attenzione e rigore verso la tutela della Privacy che il Regolamento Europeo impone, possa servire da monito anche a quei colossi multinazionali che operano a tutto campo e con immensi profitti nella Information Tecnology. Colossi che ultimamente non hanno certo brillato per correttezza, ma anzi hanno fatto molto parlare proprio per un utilizzo maldestro, se non fraudolento, di milioni e milioni di dati di ignari cittadini. In conclusione, insieme ai direttori dei Consorzi con cui stiamo lavorando, a breve metteremo a disposizione dei nostri associati delle linee guida specifiche per il nostro comparto. Inoltre, e siamo in  attesa insieme a Confindustria della risposta definitiva del Garante, verrà messo a disposizione dei nostri associati un modello di  Registro dei trattamenti certificato dallo stesso Garante.

 

 

Dino Di Marino

Direttore Generale Italgrob


14/06/2018

Torna SU ↑



MONDOHORECA
Attualità
Opinioni, studi ed analisi
News e curiosità
BEVERAGES
Acque minerali
Bibite, Energy e Soft Drink, Succhi
BIRRA
Produttori ed etichette
Birra News
SPIRITS
Produttori e spirits
Barman e Bartender
VINI&Co.
Cantine ed etichette
Eno News
LOCALI&PROFESSIONI
Ristoranti, Pizzerie
Bar e locali serali
Arredi e attrezzature
FOOD
Prodotti
Pizza, appetizer, dessert
Gourmet
EVENTI
Fiere
Eventi
DIST. DI BEVANDE
Federazione
Consorzi
Distributori
MASTER FUORI CASA
Feed RSS