Sei in: Mondo Horeca | Attualità
Colazione al bar: un italiano su tre non la fa pił

colazione-al-bar.jpgL’aumento dei prezzi influisce anche sulla colazione al bar, divenuto negli anni un vero e proprio rito diffuso in Italia. Secondo un’indagine condotta da Adoc, per caffè e cornetto si spendono circa due euro, con un aumento del 13,5% rispetto al 2010. Il cappuccino è aumentato del 9%, mentre i prodotti a base d’orzo ed i decaffeinati salgono del 3,7%. Restano stabili, invece, il tè ed il caffè. Questi rincari incidono sullo stile di vita degli italiani, basti pensare che è in continuo aumento il numero di persone che rinuncia ad una buona colazione al bar. Questo rincaro spinge l’86% dei consumatori a far colazione a casa per circa cinque giorni a settimana, concedendosi il “lusso” della colazione al bar soltanto nel week-end.

Il presidente dell’Adoc, Carlo Pilieri, ha dichiarato che anche i prezzi dei prodotti usati per la colazione domestica sono sensibilmente rincarati: “la crisi economica è ovunque e si avverte addirittura sin dal mattino durante la colazione. Tra le mura domestiche -continua Pilieri- i rialzi maggiori sono a carico di frutta (+11,1%), dei succhi di frutta (+7,6%), e delle merendine preconfezionate (+7,3%) così come del burro (+5,5%). Vi sono rincari anche per lo zucchero (+2,9%) e il miele (+3,4%) o ancora il latte (+1,8%) e infine i cereali (+1,9%). Stranamente sono rimasti stabili soltanto le fette biscottate e il pancarré”.


29/03/2011

Torna SU ↑



MONDOHORECA
Attualità
Opinioni, studi ed analisi
News e curiosità
BEVERAGES
Acque minerali
Bibite, Energy e Soft Drink, Succhi
BIRRA
Produttori ed etichette
Birra News
SPIRITS
Produttori e spirits
Barman e Bartender
VINI&Co.
Cantine ed etichette
Eno News
LOCALI&PROFESSIONI
Ristoranti, Pizzerie
Bar e locali serali
Arredi e attrezzature
FOOD
Prodotti
Pizza, appetizer, dessert
Gourmet
EVENTI
Fiere
Eventi
DIST. DI BEVANDE
Federazione
Consorzi
Distributori
MASTER FUORI CASA
Feed RSS