Sei in: Mondo Horeca | Attualità
Ristorazione: l’intrattenimento è il nuovo trend

Il Covid-19 sta di fatto mutando usi e costumi dei consumatori. Come emerge, infatti, da un’indagine pubblicata dall’osservatorio di Host, la biennale internazionale del settore, ad affermarsi sulla scena della ristorazione sembra essere sempre più l’offerta di intrattenimento.

giovane_caffe.jpg
Tra le giovani generazioni il ruolo dell’experience è molto importante. Poter condividere sui social la propria uscita resterà ancora per un certo tempo un fattore cruciale: il primo addirittura per i Millennial. Del resto, secondo Global WebIndex il 15% degli instagrammer posta foto di cibo. Quest’estate – si legge ancora nell’indagine pubblicata da Host – si sono quindi visti picnic in campagna sotto una quercia o in un prato di montagna con la musica di un dj set a fare da corredo. Così il cibo diventa l’occasione di un racconto.


La londinese Gingerline ha ideato il progetto “The Picnic Hunters Club”: box gourmet da consumare nel verde, in famiglia o tra amici, con una caccia al tesoro completa di enigmi e rompicapi da risolvere. Teatro e mostre, poi, possono trasformare i ristoranti in luoghi a tutto tondo dove vivere un’esperienza unica. È stata l’idea alla base di Tournée da Bar, concept italiano che porta uno Shakespeare rivisitato al ristorante o al bar. Del resto, di questo cambiamento aveva già parlato la società specializzata TradeLab, fotografando lo scenario mutato del fuori casa. Molte abitudini, infatti, sono cambiate: negli orari, negli stili e soprattutto nei ritmi lavorativi.


«Se la quota di frequentanti è vicina alla situazione del 2019, gli italiani spendono un po’ meno, selezionano di più le occasioni in cui uscire e soprattutto escono meno spesso – fa notare Angela Borghi di TradeLab -. La cena ha recuperato i livelli di spesa del 2019 e, grazie a una buona frequenza, sta sviluppando una quota di mercato fuori casa ancor più importante rispetto al passato, a differenza del pranzo; altra occasione in recupero sono le pause nel pomeriggio, che hanno beneficiato della presenza a casa di adulti e ragazzi, e l’aperitivo».


Intrattenimento o no, a soffrire di meno saranno i ristoranti a servizio limitato – fast food e fast casual -, già meglio attrezzati in partenza sul fronte digital.


11/09/2020

Torna SU ↑



MONDOHORECA
Attualità
Opinioni, studi ed analisi
News e curiosità
BEVERAGES
Acque minerali
Bibite, Energy e Soft Drink, Succhi
BIRRA
Produttori ed etichette
Birra News
SPIRITS
Produttori e spirits
Barman e Bartender
VINI&Co.
Cantine ed etichette
Eno News
LOCALI&PROFESSIONI
Ristoranti, Pizzerie
Bar e locali serali
Arredi e attrezzature
FOOD
Prodotti
Pizza, appetizer, dessert
Gourmet
EVENTI
Fiere
Eventi
DIST. DI BEVANDE
Federazione
Consorzi
Distributori
MASTER FUORI CASA
Feed RSS